Crème Brûlée con Turrón: dessert fusion franco-spagnolo

Ingredienti e loro importanza per la Crème Brûlée con Turron

La crème brûlée è un dessert classico che evoca l’eleganza e la finezza della cucina francese. Incorporando il turron, un dolce tradizionale ricco di aromi di mandorla e miele, creiamo una versione innovativa che sposa la dolcezza del turrón con la consistenza ricca e cremosa della crème brûlée. Questa ricetta celebra l’armonia tra la tradizione culinaria francese e i sapori mediterranei spagnoli, offrendo un’esperienza di gusto unica e memorabile.

Storia della crème brûlée e del turrón

Il turrón, una miscela dolce di mandorle, miele, zucchero e uova bianche, ha le sue radici in Spagna. Si distinguono due varietà principali: Il Turrón de Jijona, noto per la sua consistenza morbida e gommosa, e il Turrón de Alicante, apprezzato per il suo carattere duro e croccante. La tradizione natalizia spagnola è profondamente radicata in questo prodotto dolciario;

Per quanto riguarda la crème brûlée, il suo nome, che in francese si traduce letteralmente con “crema bruciata”, si riferisce a un dessert con ricca crema pasticcera sormontata da uno strato di zucchero caramellato. È famosa per la sua consistenza contrastante, che combina la croccantezza del caramello con la dolcezza fondente della crema;

Ingredienti e loro importanza Crème Brûlée con Turrón

  • 500 ml di panna liquida: la base della crema, che offre morbidezza e ricchezza.
  • 100 g di Jijona Turron: Fornisce morbidezza, consistenza e un caratteristico sapore di mandorla.
  • 100 g di zucchero: utilizzato per la crema pasticcera e per creare il croccante strato di caramello.
  • 6 tuorli d’uovo: Addensano la crema e le conferiscono una consistenza vellutata.
  • 1 baccello di vaniglia: infonde alla crema note aromatiche calde e complesse.
  • Zest di un’arancia: aggiunge un tocco di agrumi che completa perfettamente la dolcezza del turrón.
  • Qualche mandorla per decorazione: aggiunge un contrasto croccante e una presentazione raffinata.
.
Tre pirottini di crème brûlée francese con il sapore unico del turrón alla vaniglia spagnola e zucchero caramellato in cima, disposti su un tavolo di legno con una tovaglia di iuta;

Preparazione passo dopo passo

  1. Preiscaldare il forno a 100°C. Scaldare la panna con il baccello di vaniglia spezzato e la scorza d’arancia fino a farla sobbollire; togliere dal fuoco e lasciare in infusione;
  2. .
  3. Mescolare i tuorli d’uovo e 50 g di zucchero fino a ottenere un composto omogeneo. Aggiungere delicatamente la panna calda;
  4. .
  5. Aggiungere il turrón Jijona sbriciolato al composto e mescolare fino a quando non è ben integrato.
  6. Versare il composto in pirottini e metterli a bagnomaria. Cuocere per circa 40-45 minuti;
  7. .
  8. Lasciare raffreddare a temperatura ambiente, quindi mettere in frigorifero per almeno 4 ore.

Possibili variazioni

Questa ricetta della crème brûlée può essere adattata ai vostri gusti. Per un tocco più festoso, aggiungete un po’ di liquore alla mandorla o all’arancia. Potete anche sostituire il turrón de Jijona con il turrón de Alicante per ottenere una consistenza più croccante. Per un sapore più esotico, aggiungete alla crema un pizzico di cannella o di cardamomo macinato.

Consigli per il servizio e la conservazione

Per servire, cospargere la parte superiore di ogni crema con lo zucchero rimanente e caramellare con un cannello da cucina fino a doratura. Guarnire con le mandorle scagliate per un contrasto materico. La crème brûlée dovrebbe essere consumata subito dopo la caramellatura, per apprezzare il contrasto tra lo strato di zucchero croccante e la crema setosa sottostante. Se necessario, può essere conservata in frigorifero per 2-3 giorni prima di essere caramellata, ma assicuratevi di coprirla per evitare che assorba odori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto